La Linea dell'Inutile

Al Quinto Piano – Milano

Posted in food by maurozz on aprile 8, 2013

C’e’ stato un tempo in cui entrare in un ristorante per primo mi metteva un po’ di ansia. Poi c’e’ stato un tempo in cui non mi faceva effetto. Poi c’e’ adesso, che ‘ un periodo in cui entro volentieri in un ristorante per primo e mi metto a guardare a zonzo come un ispettore dell’igiene in libera uscita. Senza rompere le palle ma con chiaro atteggiamento da rompiballe. (more…)

Oca in onto by Nicola Cavallaro

Posted in food by maurozz on ottobre 11, 2011

Serata in scia all’esperienza fatta al Taste of Milano 2011: casino casino casino in sala, piena piena piena in verita’. Tempi complessi per la troupe di sala.

Troppe macchine fotografiche per sembrare una cena vera. Tutti conoscono tutti e io non conosco un cazzo di nessuno (amen).

Buoni i piattonzi, sopra a tutti il motivo della serata che poi sarebbe il titolo del post.

A pian terreno staziona appartata una coppia di ferro del fooddsimo bloggaro, illuminato e 2.0, mi avvicino e li tocco (non in parti intime) … sono veri.

Mi premeva l’impasto della pizza, e c’e’ motivo per farselo premere … anche se un pizzico di zenzero in piu’ dentro l’oca non avrebbe sfigurato.

Inutilissimo il Taurasi a corredo, da noi appositamente scelto con aria snob rispetto a quanto istruito nella pratica.

Taste of Milano 2011 – con le parole

Posted in food by maurozz on settembre 22, 2011

“Gradite dell’acqua ?”

“Piu’ di quella che viene giu’ da sola ?”

Se ne va con una faccia che nasconde con fatica la smorfia e un vaffa comunque ben chiaro. Non e’ possibile, non riesco proprio a essere simpatico, neanche quando voglio. Cosi’ e’ andata allo stand Sanpellegrino mentre si tentava una seduta a scrocco per sgranocchiare la Koppa di Knam (al finocchietto, caramellata e con altre due righe di descrizione … buona senza sfracelli) e il dolce di Knam (tris di cioccolato buono, classicheggiante crucco) sotto un po’ di pioggia ma neanche tanta. (more…)

Taste of Milano 2011 – senza parole

Posted in food by maurozz on settembre 19, 2011

Taste of Milano, demystifying demystifiers :-)

Posted in food by maurozz on settembre 28, 2010

Piove. Saranno contente le tamerici arse, ma le mie impressioni di settembre vanno in mona. Niente rugiada, niente sole, e neppure il cavallo. Piove dunque su Taste of Milano.

Le previsioni del tempo, il bel post di Suzukimaruti, i commenti informati e le acconciature rifatte l’avevano quasi spuntata, ma non ho mollato. Dopo il giro di mezzo castello (da cerebrolesi della direzione) entriamo. Ore 8.10pm circa, zero coda, ne abbiamo fatta a sufficienza in macchina. Milano, due gocce d’acqua e bla bla bla.

Ci danno il minisoprabito stile concerto, intasco e faccio il figo con cappellino sotto la pioggia. Non battente, ma sicura di se’.

Il maestro guida, con cappellino bianco in caso ci si perdesse. Lascio il gruppo e punto uno stand, un po’ di gente. Skippo al successivo, solo stand commerciali: un po’ vuoti di interesse. Skippo ancora e arrivo in fondo. Ristorante di Oldani, poco prima delle 8.30pm. Avanti.

(more…)

Breve riflessione su test of milano

Posted in food by maurozz on settembre 15, 2010

I cuochi si svestono

Il maestro di vita me lo spiffera per risvegliare la mia attenzione morta dopo un post breve vacanza. Insieme a un’altra idea di cher_mess basata su sette frane per sette fornelli ma molto piu’ complessa.

Questa invece e’ facile: vedi se in rete (quando riapre domattina, perche’ erano gia’ le 10 di sera)  trovi qualcosa che ho appena sbirciato in radio, si chiama appunto “test of milano” o qualcosa del genere.

Non serve che mi sbatta perche’ il quotidiano odierno me lo sbatte lui a mezza pagina e tutto colorato, nonche’ completo di sito ufficiale.

In breve: 12 chef interessanti del panoramio milanese si svestono a Parco Sempione e fanno da mangiare. Tu lo paghi poco. E lo paghi in Ducati, valuta locale del valore di 1 euro. La conversione e’ del tipo che ce la posso fare.

Per esempio un risotto di Cracco costa 5 ducati.

Io andro’ sicuramente ma mi sono chiesto: perche’ ? Per pagare poco un risotto di Cracco, per provare Cracco e Oldani nel giro di 10 minuti ?

Non lo so. Voi ci andrete ?

Perche’ ?