La Linea dell'Inutile

Riflessioni in #HPG23 …

Posted in the thing by maurozz on ottobre 17, 2013

(click pix to slide)

Il primo pensiero e’ “…ulo !, ma se sono qui sto gia’ male di mio, questo anche no” … quindi significa che funziona; poi ti giri e vedi quelli che invece sono ancora vivi e che stanno lavorando li’ vicini. E allora rifletti.

Forse poco delicata, ma di sicuro impatto.

Tagged with: ,

Dante – Inferno

Posted in the thing by maurozz on giugno 29, 2011

Rivisitazione.

Biglietto tipo salumiere all’ingresso, coda … poi vai all’accoglienza … vago profumo di resti biologici. Signora gentile. Mi dona un nuovo biglietto tipo salumiere.

Vai all’accettazione. (more…)

Tagged with:

Domenica mattina al PS

Posted in the thing by maurozz on ottobre 4, 2010

Caspita ma questi sono proprio forti, sempre quelli dei Riuniti naturalmente. A parte la volatile  depressione per la giornatina grigia e lo scarso appeal del luogo, devo dire che il welcome al Pronto Soccorso funziona egregiamente, che in 5 minuti ti hanno gia’ provato la pressione (e le altre amenita’) e che in un’ora da quando hai lasciato casa sei gia’ sotto la TAC.

Poi il neuro ci mette un po’ e arriva annunciando una giornata campale.

Ma te ne esci  comunque meno di 3 ore dopo essere entrato.

E vabbe’, ogni tanto la sanita’ funziona 🙂

Tagged with: ,

Brividi e referti

Posted in the thing by maurozz on maggio 4, 2010

'zzo c'avranno da sorridere cosi' ???

Ha ragione il fido Bob, mia inestimabile guida in questo caos emangio-cavernoso … tornare procura una bella dose di brividi. Non sempre … ero gia’ tornato ai Riuniti per prenotare alcumi esami ma ero appena uscito. Devi tornare a mente piu’ fredda, e non freddissima … bah, che ne so … comunque tornare sul luogo del misfatto qualche volta regala affascinanti (?) brividi di terrore.

Fine della parte lamentosa (piiiinzig direbbe la kastigamatti), inizio parte ludica.

Dunque che i Riuniti hanno questo bel servizio di richiesta cartella clinica, uno sportello dedicato tra i 20 e piu’ del CUPS che sta li’ per distribuire le cartelle cliniche agli ex degenti che ne fanno richiesta. Ogni cartella descrive per filo e per segno tutto quello che “ti hanno fatto” durante la degenza relativa. Se hai fatto la pp o la popo’, quanta ne hai fatta e blablabla.

Non c’e’ mai la coda e puoi addirittura telefonare per chiedere informazioni.  Colmo del 2.0 la richiesta la puoi fare anche via fax !! Come ho puntualmente fatto il 14 gennaio 2010 (il 14 gennaio 2010 … il 14 gennaio 2010).

Top of the pops, si occupano loro di richiedere le copie ai singoli reparti di cui sei stato ospite … da non credere. E ti chiamano quando sono pronte … e io sempre a lamentarmi della sanita’ pubblica. Ingrato.

Rapidamente, quindi a meta’ marzo, recupero una delle cartelle, ma non la piu’ vecchia perche’ e’ sotto sequestro (!) per controlli amministrativi. E neanche la piu’ recente, perche’ non l’hanno ancora terminata (aggiornamento ad oggi: non l’hanno ancora terminata, e l’altra e’ sempre sotto sequestro).

La cartella e’ scevra da qualsiasi CD. Allora chiedo: guardi che sulla richiesta avevo espressamente indicato di volere anche i CD, vede qui sul fax ? Si ma si e’ espresso male (naturalmente mi scuso, la kastigamatti avrebbe ribaltato la sportellista seduta stante … tanto per sottolineare la differenza di cultura), doveva scrivere blabla invece di bibi’ e bibo’.

E come faccio per avere i CD degli esami ? Semplice, deve rivolgersi ai singoli reparti (!!!!!), noi non raccogliamo i CD dei singoli esami. Oppure, solo per alcuni reparti, deve chiedere a noi compilando un apposito modulo.

Ma va’ a da’ via i ciapp va’ !!!!

Iperpiressia

Posted in the thing by maurozz on marzo 16, 2010

Minkia ma scrivere  febbre (magari alta) non era piu’ facile !?!?!. Per capire cosa intendessro (i medici che hanno scritto la lettera di dimissioni) ho dovuto aspettare di essere davanti al leptop !

Pero’ almeno adesso ho capito il senso di antipiretico 🙂

Meno 5 – Last @ home

Posted in cinema, food, the thing by maurozz on febbraio 11, 2010

Stomaco piuttosto chiuso stamattina, lo yogurt (il yogurt ?, the yogurt ?, das yogurt ? der yogurt ??? mah !!!) non mi andava e mi sono sbafato un paio di fette Pan Bauletto Mulino Bianco integrale con marmellata Rigoni “sensa sucur”. Che non si capisce come il Pan Bauletto possa durare piu’ di un mese … secondo me ci mettono della gomma sintetica dentro. Comunque: mi son messo sul divano anziche’ al tavolo e ho capito che e’ bello avere delle abitudini se ogni tanto ti ricordi di cambiarle, senno’ alla fine ti rompi … si va bene non e’ un grandissima novita’, non avro’ il Nobel per questa riflessione ma tanto non avro’ il Nobel nemmeno per il blog … quindi scrivo un po’ quel che mi pare.

(more…)

Vancouver chiama Bergamo

Posted in the thing by maurozz on febbraio 6, 2010

Rudon rulez !!!

Il 12 Febbraio 2010, venerdi, alle ore 18, locali, le TV di mezzo mondo trasmetteranno la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Vancouver. In Italia saranno le 9 di mattina (credevo, ma mi hanno gia’ corretto).

Il 12 Febbraio 2010, venerdi, poco prima delle 8 (locali), mi presentero’, ma solo dopo essere passato dal CUPS, in reparto … Unita’ Operativa Neurochirurgia. Dovrei essere in tempo per la prima colazione e non credo ci saranno TV, e nemmeno qualche inviato de L’Eco di Bergamo (almeno spero).

Il 16 Febbraio 2010, martedi, al Vancouver Olympic Center il programma dei Giochi comincia con il curling.

Il 16 Febbraio 2010, martedi, alla Unita’ Operativa Neurochirurgia, il programma comincia con me medesimo … almeno spero. Che se invece mi dovessero dare tempo mi nasconderei che non mi troverebbero neanche quelli di Giochi senza Frontiere !!!

Rattle … rattle …

Tagged with:

Liste di attesa

Posted in tech, the thing by maurozz on febbraio 5, 2010

Nel pieno del turbinio del “niente da fare tranne aspettare” intorno a the thing, in snervante attesa di intervento a cielo aperto … ooops … sorry: a cranio aperto e da sveglio, provo a googlare lista attesa“.

Indovinare prego il primo sito della lista … dai dai, un piccolo sforzo e ce la fate … fate due piu’ due, su ! Animo !

Va bene, ve lo dico io: Ministero della Salute… provare per credere.

Avalon

Posted in the thing by maurozz on gennaio 27, 2010

Neurochirurgo e’ uno, neurochirurghi sono gli altri.

Ma uno ti riceve in un ambientino cosi:

Gli altri in uno cosi’:

Ue’ nini, anche se ti dicono le stesse cose, fa una certa differenza 🙂

Tagged with: ,

S’ha da fare !

Posted in the thing by maurozz on gennaio 23, 2010

Il mio caro e mesto Mario Pri (copyright icona erotica, una che viene subito al sodo) e la mia dottoressa un tempo poco incline alla simpatia si fanno attendere quel giusto paio d’ore.

Poi mi dicono, piu’ o meno nell’ordine:

1) Abbiamo analizzato il tutto, l’intervento s’ha da fare, non ci sono alternative sensate, no medicine, no radio, nient’altro. La posizione di the thing e’ perniciosa, non si puo’ lasciare li’.

(e io: bene, avanti)

2) Ci sono dei rischi anche se operazioni di questo tipo ne facciamo parecchie.

(e io: bene, avanti)

(more…)