La Linea dell'Inutile

Weinsinn – Frankfurt am Main

Posted in food, viaggi by maurozz on maggio 6, 2013

Incuriosito dalla recente stella Michelin avevo nel mirino questo posto da un po’ di tempo. E ho fatto bene a tenerlo nel mirino perche’ un menu a 5 portate per 70 euro in un monostella Michelin in Italia non mi pare proprio cosi’ facile da trovare.

Non ho preso note sul cibo, ero pu’ attratto dal vedere il monostellato all’estero contro un monostellato in Italia particolarmente pomposo come questo.

Anzi un paio di note me le ricordo su un menu piu’ che degno della stella: un dessert troppo grasso e un piccolo errore, a mio giudizio naturalmente, nell’utilizzo dell’invadente cavolo che nella cucina tedesca spopola. Sara’ anche buono ma in un piatto delicato come quel pesce ha sconvolto tutto.

Bel posto, un po’ rumoroso nella serata da weekend classico. In due 220 Euro ma abbiamo gozzovigliato parecchio  in aggiunta al menu.

Consigliato, anche perche’ e’ nel quartiere che preferisco di Francoforte (il Westend).

Chef – con Jean Reno #occasioniperse

Posted in cinema, food by maurozz on marzo 30, 2013

Non c’e’ niente da fare, Jean Reno viene meglio quando fa il caratterista protagonista, il personaggio di genere e ancor meglio il malavitoso, violento ma anche no.

In questo manifestino delle paranoie gourmet uno chef 3 stelle gommate entra in ansia vera quando l’imprenditore (troppo presto alle leve del comando dell’azienda di famiglia) vuole cacciarlo dalla sua cucina per sopraggiunta vetusta’ del sio stile.

Seppellita sotto monnezza buonista varia e mielosa, con romanticismi da ospizio, una storia che avrebbe avuto un po’ piu’ appeal con punte di sapidita’ piu’ coraggiose … un po’ come la cipolla caramellata di Oldani.

Occasione persa.

Mr. Loba Loba: Andrea Berton

Posted in food, musica by maurozz on dicembre 5, 2012

(in canna da una vita, adesso che la separazione pare consumata con soddisfazione per le parti ripropongo con piacere)

“Tres Hombres” e’ un album del combo trio blues-rock ZZ Top. Data circa 1973 e l’interno della copertina dell’LP e’ uno spettacolo di colori forti in primissimo piano … cioe’ una montagna di cibo tex-mex, con birra al seguito. Nient’altro, non una scritta, niente, solo e soltanto cibo colorato, grasso e unto. Mi sono tornati in mente gli ZZ Top per una sensazione con lento e lunghissimo persistere dell’acqua al pomodoro di un piatto di Andrea Berton. Il pezzo era Brown Sugar e la nota di chitarra moriva lenta ma lenta ma proprio lenta. Il piatto invece e’ la capasanta cruda (le capesante mi perseguitano) con limone salato, noce moscata, acqua di pomodoro e sfera di ricotta. L’acqua di pomodoro e’ quasi gia’ morta mentre ti ingegni a capire come si mangia questo affare ma quando hai finito lei e’ sempre li’. Tenue. Che aspetta solo un sorso di acqua minerale per riattaccare in tutta la sua ferocia. Esagerato ? No no, riattaccava anche la chitarra. (more…)

Alice – Milano

Posted in food by maurozz on maggio 15, 2012

Ma benedetta donna, perche’ non parli con i tuoi clienti ?

Pensi che siano tutti arroganti e snob, e magari anche un po’ stronzi ? Perche’ devi lasciare che una bella cena (e buona molto anche) lasci l’amaro in bocca di una sala che viene fastidiosamente rassettata intorno a noi ?

Perche’ pensi che uno, spendendo 100 euro, possa aver piacere a vedere il ferro da stiro che va e viene a liscia le tovaglie nuove del giorno dopo ? Davvero dai, non farlo piu’ per favore.

Qualche appassionato di Lynch lo trovi, ma non sono molti quando le stranezze sono fuori dallo schermo.

Parla con i tuoi clienti, spiega loro che sei in terribile ritardo e che ti scusino se fai le faccende di casa a sala aperta, sono certo che ti capiranno.

Grazie tesoro, prima o poi tornero’.

Tagged with: , ,

Bau …

Posted in food by maurozz on settembre 5, 2011

… bau, micio micio.

Bachman e i vendicatori. Quattro ore e 10 minuti. Michelin e le gomme. Le cinque del castello.

Richard Bachman e’ lo pseudonimo con cui scriveva un giovane e sconosciuto Stephen King. Poi in anni piu’ recenti ha ripreso lo pseudonimo e ha scritto “I vendicatori” (e altro). (more…)

La Casa degli Spiriti (io ho un problema e ce l’ha anche Michelin)

Posted in food by maurozz on maggio 24, 2011

E’ un problema, io lo vivo come un problema, forse sono il solo ma finche’ la barca va lasciala andare. Per voi non e’ un problema ? Bene. Per voi c’e’ di meglio nella vita di cui occuparsi ? Benissimo ! Fatelo.

Ma siamo comunque all’apice dell’ozio e quindi tendo a pensare che il menu degustazione servito per tutto il tavolo sia un problema. Negli stellati Michelin, perche’ nelle bettole di periferia non c’e’ mica questa limitazione. Che puo’ essere umanamente compresa quando si e’ in tanti. Non quando si e’ in due. No.

(more…)

La Tesorella – Cassano d’Adda

Posted in food by maurozz on gennaio 11, 2011

Piuttosto incuriosito dalla presenza in Michelin di questo posto anonimo ci finisco la sera della Befana, complice moria di locali aperti nella Grande Mela (sempre Milano, non New York).

Ora … male non si e’ mangiato, se si accettano i piatti gelidi che hanno raffreddato all’istante le pietanze pesciose. E i dolci un po’ troppo dolci.

E poi: male non si e’ bevuto, con un classico Traminer Sanct Valentin.

E ancora: ottimo il servizio, anche perche’ eravamo soli soletti.

Ma il conto ? Questi qui pensano di essere figli di Andrea Berton ?

O che ????

Pazzi !

Tagged with: ,