La Linea dell'Inutile

L’Ultima Thule – Francesco Guccini

Posted in musica by maurozz on gennaio 28, 2013

Be’, non mi aspettavo certo grosse novita’ musicali ma la title track ha un bel sapore etno-rock … un po’ un “Asia” dei nostri anni e chiude un lavoro-complesso di generi anche mischiati nello stesso pezzo. Non una brutta idea che, con la forte impronta alla produzione di JC Flaco Biondini, e’ probabilmente diventata tema dominante.

Nel complesso l’album, declamato come ultimo per sempre, e’ il Guccini che si conosce, un porto sicuro che con l’avanzare dell’ esperienza-eta’ diventa piu’ sarcastico e amarognolo ma mantiene tutto su un tono di voce piuttosto basso. Non un bisbiglio di chiesa ma piu’ un brontolio da circolino. Anche con una ironia che si scova piano piano. Graffia meno ma la troietta di regime non manca.

Trovo un bel pezzo di Marta Cagnola su S24 che dice molto nello spazio di un minuto. Poi un paio di analisi quasi grammaticali su Rockol (anche di … un Bertoncelli, un prete …).

Tagged with:

La Brioschina

Posted in food by maurozz on febbraio 7, 2011

Ci sono diversi modi di mostrare i muscoli, o tirar fuori i coglioni che dir si voglia. Si puo’ urlare al mondo la propria capacita’ di stupire, in cucina come nella moda, o sparandole grosse su un blog. Si possono tenere i prezzi alti, o spocchiarsi per selezionare solo clientela al vertice (che VIP non e’ piu’ di moda) . E ancora, si puo’ avere sede in Piazza della Scala a Milano (per dire).

Poi c’e’ un altro modo, silenzioso. Da movimento verso la periferia. Con affaccio su un cavalcavia e un parchetto un po’ triste, frutto anche della fantasia di un  Guccini, per esempio quello di Poveri bimbi di Milano. E magari ricavando un bel giardino, da dove non si sa. Misteri milanesi.

E’ duro quest’altro modo, qualche volta un pelo sbavato. Ma e’ dove sta La Brioschina.

Il scintillante ingresso e la trasparenza  attraverso cui si vede subito la cucina non corrodono una voglia di tradizione tradita solo da qualche crasi di troppo sul menu (tortoccheri e’ proprio bruttino, ma anche cototrippa reclama la sua vendetta). Neanche il pastello oro dell’ambiente ci riesce, a corrodere.

Lista in legno fronte-retro, dichiarazione di qualita’ indiscussa in basso a destra e via che si va. (more…)

Un anno e’ andato via

Posted in the thing by maurozz on ottobre 23, 2010

Della mia vita …

Tagged with: