La Linea dell'Inutile

Sezione suicidi – Antonin Varenne

Posted in libri by maurozz on giugno 6, 2011

Ci ho messo un po’ a riprendermi da questo libro. Di noir ne ho letti parecchi e ancora ne leggero’ perche’ e’ il genere che preferisco.

Ci sono tanti sottogeneri del noir,  che si accomunano nel fatto che i buoni non sono solo buoni. E qualche volta i cattivi non sono solo cattivi.

C’e’ JP Manchette, che rimane inarrivabile per ferocia dell’introspezione, e anche perche’ lo leggi in un paio d’ore.

Poi ci sono quelli come questo Antonin Varenne (filosofo di mestiere), che scrive di un buono che mette talmente a disagio che quasi quasi tieni per i cattivi. Il pappagallo enigmatico e rompicoglioni, la madre zoccola e la solitudine delle 4 di mattina, l’ufficio nascosto e la Parigi che fa noir a se’.

Alla fine il buono implode ? E il tonto ? Si sveglia ? E i cattivi ?

Imperdibile, poca violenza esplicita e un lavoro infinito dentro la testa del tenente. Crampi allo stomaco di disagio.