La Linea dell'Inutile

Damman freres, parte terza

Posted in food by maurozz on giugno 18, 2014

Sicche’, di tutto cio’ che ho bevuto che sia te’, questo Shenhulin e’ di gran lunga quello con il profumo piu’ “inebriante”, non nel senso che ti spara in orbita a mo’ di droga, ma nel senso che proprio lo annuseresti per ore per via della sua finezza.

Della sua bellezza (si, e’ bello anche da vedere) e di quel suo sentore di cacao che gli da’ un tono in piu’ nella profondita’ dei profumi. La ragazza (con rispetto) che me lo ha dato probabilmente era una delle poche commesse a Milano entusiasta del proprio lavoro, e nel farmi scegliere mi ha notevolmente influenzato, e’ da ammettere.

Ma a casa, nella lunga colazione del weekend questo te’ (“rosso”) ha surclassato per manifesta inferiorita’ del secondo l’ Orange Douce (no, non il profumo di Hermes) che scade a misera acqua “che puzza di arancia”.

Non e’ del tutto vero naturalmente ma e’ un ottimo esempio di due profumi che combattono con armi diverse, uno la forza (l’orange douce) e l’altro il fascino. Vince facile il fascino e mica lo dico io, e’ cosi’ e basta 🙂

L’Orange Douce rimane un discreto te’, quasi possibile da bere in fretta, leggerino nonstante appunto l’impatto olfattivo e buon compagno di lettura svagata. Ma nulla piu’.

Tagged with:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: