La Linea dell'Inutile

Il bambino con il pigiama a righe

Posted in cinema by maurozz on gennaio 28, 2010

E si dai, e’ didascalico.  Scolastico persino in alcuni passaggi. Ma anche se tecnicamente non e’ costruito tutto attraverso gli occhi del bambino, facciamo noi un piccolo sforzo e vediamolo cosi’.

Perche’ se lo vediamo cosi’ e’ un bel film, da 3 stelle su 5.

Certo il finale e’ irrealistico e toglie molto di quello che ha dato prima. Proprio da ridere.

Pero’ guardate il babbo nazista all’inizio del film … sembra un pazzo sanguinario ? Sbevazza birra ruttando a destra e a destra (a sinistra non sia mai) ?

Direi di no, sembra un uomo normale che va in ufficio la mattina e torna la sera. E non sono tanti i film che mostrano il nazismo per quello che e’ stato: una massa di normali “ignoranti” (nel senso etimologico del termine), alcuni dei quali colti, che hanno “pecorinamente” seguito uno che aveva le caratteristiche del leader (si lo so, puo’ anche non piacere ma e’ cosi’), e la cui tarda pazzia resto’ rinchiusa nella stretta cerchia dei suoi piu’ stretti collaboraori. Quelli si furbi.

Recentemente Oliver Stone ha annunciato una serie di film su personaggi storici (tra cui lo zio Adolf appunto) in cui tentera’ di vedere e far vedere opere e azioni con stretta attinenza al contesto storico che le ha generate. Qualcuno lo ha subito tacciato di revisionismo e/o negazionismo … io invece sono curioso di vedere il risultato. Spesso siamo portati a giudicare senza conoscere i contesti.

Back to the movie: … La storia non e’ per nulla “toccante” cosi’ come sbandierato … ma discretamente girata e soprattutto mantenuta su una durata normale (i classici 90 minuti), senza pretese di saga epica. La moglie ignara delle malefatte del marito e’ pero’ un particolare piuttosto imbarazzante.

Tagged with: ,

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Paolo said, on gennaio 28, 2010 at 5:09 pm

    l’ho visto ieri su Sky, non l’ho trovato brutto…anzi. Mi è piaciuto il punto di vista dei bambini, così innocenti e ignari di quello che stava succedendo

  2. maurozz said, on gennaio 28, 2010 at 5:14 pm

    si si, un buon film con qualche caduta rovinosa … il finale e’ davvero irrealistico


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: