La Linea dell'Inutile

Angiografato e felice

Posted in the thing by maurozz on dicembre 20, 2009

(… ascoltando Radio Swiss Classic)

No, dai … non vi voglio annoiare con la spiegazione di cosa sia un’angiografia, trovate tutto su wikipedia, che si spiega meglio di me.

Quello che voglio dirvi invece e’ che non fa male per niente, il dentista medio in confronto e’ un boia … e dal dentista di solito mi addormento.

Primo: la mia idea di inguine equivale a quella di pube, non so perche’ ma e’ cosi’. Quindi quando mi hanno detto che entrano dall’inguine con una serie di tubi (in gergo: cateteri) per raggiungere il cervello mi sono terrorizzato. Ma l’inguine __confina__ con il pube, non e’ il pube.In pratica entrano dall’arteria femorale con uno spaghetto, trovano un percorso che gli piace e sparano il noto liquido di contrasto nella zona che vogliono analizzare (il cervello nel mio caso). L’arteria femorale e’ nella gamba, punto. Molto in alto (inguine) ma comunque nella gamba.

Allora ho chiesto: perche’ non muoio dissanguato ? Be’, perche’ c’e’ una valvola che non permette al sangue di uscire. Domanda banale.

Allora ho chiesto: perche’ non entrate nella vena ? Be’, perche’ ci interessa indagare il sistema arterioso … quando ci interessa il sistema venoso entriamo in quello venoso. Bella risposta, forse un po’ didascalica.

Allora ho chiesto: ma se entrate dalla vena il liquido viene portato al cuore e poi il cuore si incarica di trasportarlo ? No, il liquido lo spariamo noi  dove ci interessa.

Fine delle domande.

Sparato il liquido un macchinozzo radiografico gira intorno alla testa e fa quello che deve fare.

Il medico che mi ha preparato mi molla, arriva la mitica dottoressa che gia’ ho piu’ volte platonicamente amato e comincia a ravanare.

Dopo un’oretta e’ tutto finito e me ne torno in reparto, addirittura mi dicono che come prima impressione e’ buona ma ne devono discutere approfonditamente.

Equipe di medici e infermieri umanamente f_a_n_t_a_s_t_i_c_a, da quando l’omino in rosso ti lascia all’ingresso a quando ti ripiglia alla fine tutti, ma tutti a parlarti in un modo che neanche il valium ti potrebbe tranquillizzare di piu’.

La parte piu’ pallosa e’ stare a letto fermi un giorno e una notte per permettere alla ferita di rimarginarsi bene. Poi rimarra’ un succoso ematoma, che ho anche inviato via MMS all’icona erotica.

Pero’ fare pipi nel pappagallo e’ una esperienza interessante, se sei svelto di mano puoi anche farla sotto le lenzuola mentre il tuo vicino mangia o riceve i parenti … troppo divertente 🙂

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] per esempio the thing e quei medici feriaioli che attendo al varco ormai da 3 settimane per leggere un referto di dieci righe […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: