La Linea dell'Inutile

Di quando funzionalmente risuonai

Posted in the thing by maurozz on novembre 6, 2009
Immagine

Un test prima di entrare nel tubo, pare che copiare questo disegno crei molti problemi per via dell'incrocio centrale delle linee ...

Tornato ieri in orario da messa prima in quel degli Ospedali Riuniti di Bergamo, con un anticipo galattico dovuto alla scarsa fiducia nelle capacita’ pilotesche del gentile genitore, neanche stavolta il lavorio della citta’ in un orario a me desueto mi ha lasciato indifferente. Possibile ? Cosa fanno tutti quanti in piedi a quest’ora ???

Mah !… io ero li’  per risuonare funzionalmente almeno un ora dopo. E lo sguardo di ammonimento dell’infermiere baffuto e attempato (maurozz !: lei e’ molto, molto in anticipo !) ha fatto (a me) un bel baffo. Non so come mai ma fare questi test, esami o altro mi stimola e mi mette di buon umore.

La risonanza magnetica funzionale e’ una roba che ti mettono nel tubo e con una serie di aggeggi elettronici capiscono come sta funzionando l’assorbimento di ossigeno di parti del tuo cervello … io avevo guanti elettronici alla tagliaerbe, cuffie stereo (qualita’ migliorabile) e indicazioni di pensiero da seguire, oltre a un piccolo schermo di computer (chiaramente windows oriented inclusa l’icona di media player e uno strano “super archiver”) con alcuni messaggi di stimolo. Ecco magari allineatelo alla griglia, che senno’ pensate che il paziente sia completamente rinco, e invece semplicemente non vede cosa c’e scritto sullo schermo.

La claustrofobia tipica di questo esame non prende molto per via dell’interattivita’ con (nel caso) la dottoressa … faccia questo, apra qui, pensi la’, muova il piede, mi senteeeee ??? e’ stato bravissimo ! In ogni caso nel tubazzo ci sono stato piu’ di un ora, direi quasi 90 minuti, durata di un film se vogliamo metterla cosi’. E ci sono uscito con una fame della madonna.

Gia’ come nel caso dell’esamone nucleare, l’importanza di avere un riferimento umano di livello fa la differenza. Qui la doc mi ha spiegato prima con passione e dedizione di cosa si trattasse, del perche’ lo si dovesse fare e ci siamo accordati sul tipo di stimolo da utilizzare … preferisce provare a pensare a un perscorso in casa sua o una partita di tennis ? La partita mi pareva noiosa quindi abbiamo optato per un percorso casalingo.

Ho lasciato il mio numero alla doc, dice che un colpo di telefono me lo da’ quando mette insieme tutte le info raccolte … curiosita’, curiosita’, …

Tagged with:

5 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. pAOLO said, on novembre 6, 2009 at 10:39 pm

    welcome back, maurozz. adesso hai perso l’attimo e non ti si può più venire a trovare per trasferte ed altre amenità. quando ti si rivede?

  2. maurozz said, on novembre 6, 2009 at 10:43 pm

    mmm … e’ ancora lunghetta, un primo action plan e’ previsto in preparazione la next week … I keep posting 🙂

  3. Pac said, on novembre 6, 2009 at 11:21 pm

    Oki. Wir warten auf Dich! Bis Bald 🙂

  4. […] post orsono ero a decantare lodi per le qualita’ umane di alcuni medici, in questo post no. In questo post devo ammettere che il cinismo alla Dr. House, ma che dico ! alla […]

  5. […] per tenere comunque la testa altrove. Alla fine pare quasi che la voce della dottoressa, quella gia’ splendida incontrata funzionalmente tempo fa, mi tiri fuori a forza, invece sono le mani dell’inserviente proximo alla pensione. Ho una […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: