La Linea dell'Inutile

Eeee … scende giu’ dal cieeee_loooo …

Posted in food by maurozz on luglio 8, 2009

Narra_si (s dura) che il popolo di Israele in cammino nel deserto si nutrisse di sostanza opportunamente messa a disposizione dalle forze celesti in quantita’ e qualita’ inusuali per la longilatitudine del deserto medesimo. Grazie a codesta sostanza il popolo “managed to survive”, e il resto e’ storia.

Manna la chiamarono, e manna rimase, rimane e rimarra’ nei nostri vocabolari ad indicare celestial piacere, non solo in termini strettamente culinari.

Tutto per dire che il ristorante Manna di Milano potrebbe riskiare di prendersi una tacciata di immodestia, anche se l’angolo di citta’ dove si trova potrebbe (a sua volta) essere preso di peso e spostato altrove tanto e’ carino.

Entri suonando (lo dico perche’ la commensale non aveva capito) e trovi la prima sala verde acidino ma tenue, con enormi palloni di luce non fastidiosa e qualche cassetto che spunta dal muro. Tavoli a distanza opportuna. Troppo caldo. Non nel senso che si muore di caldo, piu’ nel senso che sarebbe stato meglio con 3-4 gradi in meno in sala.

Mentre attendo la svegliona del campanello mi guardo in giro: facce di avventori molto diverse, poco fighettismo, coppie, famiglie financo. Easy.

Il menu te lo spiega lo chef Matteo Fronduti, che se lo vedi al buio pensi che ti voglia menare 🙂 e ti dice anche che il “percorso” si articola, tra sapienti equilibri di porzioni e gusti, dall’antipasto al dessert. Me ne frego e prendo antipasto (cous cous) e secondo (battuta di manzo corretta al wasabi). Assaggio anche un imperiale maiale tonnato della cicetti di serata che si mimetizza in forma di cannoli in salsa al caffe’ (il maiale, non la cicetti).

Mi pare evidente, nella mia crassa ignoranza, lo sforzo per infilare in lista vini di qualita’ ancora poco conosciuta, con conseguente livello prezzi di assoluta onesta’. Su questa linea il Traminer Weger Hof. Magari anche qui un po’ di frigorifero non avrebbe guastato.

50 euri a crapa compresa una meritata mancia.

Vale la pena assai.

Tagged with: , ,

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. appuntidigola said, on gennaio 31, 2010 at 10:10 am

    però “riskiare”… c’è la pena di morte per quella cappa, lo sai pure 😉

  2. maurozz said, on gennaio 31, 2010 at 10:41 am

    be’ ma allora anche per “me ne frego” 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: